Tutto il materiale informativo contenuto in questo sito è riservato esclusivamente ai professionisti legalmente abilitati ed esperti del settore odontoiatrico.

Territo

forniture dentali

  • RSS
 

Home » Catalogo » 16 Biomateriali e Membrane » 16 Biomateriali » Surgiplaster P30 2GR + 4ML

Surgiplaster P30 2GR + 4ML
Codice: 11854

Vuoi sapere il prezzo? Registati o se sei già cliente effettua l’Accesso

 

SURGIPLASTER è un mantenitore di spazio biocompatibile e riassorbibile, utilizzato con successo da numerosi anni.

I risultati ottenuti con SURGIPLASTER in chirurgia dentale, in parodontologia, in endodonzia e in implantologia, ove necessiti una ricrescita di tessuto osseo sono documentati in decine di lavori scientifici internazionali.

Il solfato di calcio, “materia prima” di SURGIPLASTER, è conosciuto per l’ottima biocompatibilità, per la totale riassorbibilità, per la praticità di utilizzo e per la predittività dei risultati.

Ghimas ha creato una nuova tecnologia di fabbricazione di SURGIPLASTER per garantire tutti i vantaggi del solfato di calcio e per superare quei piccoli inconvenienti emersi nel corso dell’uso del prodotto.

Le attuali procedure di lavorazione di SURGIPLASTER, infatti, permettono di realizzare granuli di solfato di calcio con particolari caratteristiche di compattazione, di forma e di dimensione.

La compattazione dei granuli di SURGIPLASTER consente una durata del riassorbimento del solfato di calcio idonea alla neogenesi ossea nei siti di applicazione.

La forma dei granuli senza “spigoli vivi” è determinante dal punto di vista biologico, in quanto migliora la biofunzionalità delle cellule osteogeniche, che prediligono superfici arrotondate. L’assenza di “spigoli vivi” è importante anche praticamente, in quanto i granuli con soluzione fisiologica si impastano in modo coeso, diventando così “più facilmente utilizzabili”.

SURGIPLASTER diventa in tal modo, grazie alla compattazione dei granuli, alla loro forma ed alla granulometria controllata, anco più maneggevole, consentendo di utilizzarlo al meglio e più facilmente in tutte le situazioni.

MANTENITORE DI SPAZIO

Con l’adozione delle membrane fino ad oggi si è raggiunto il risultato di mantenere lo spazio e di impedire alle cellule epiteliali di invadere il territorio destinato all’osso di neoformazione.

SURGIPLASTER possiede un effetto di space-mantainer che impedisce alle cellule connettivali di occupare il difetto osseo.

SURGIPLASTER, pertanto, può essere utilizzato in alternativa o in aiuto alle membrane.

TOTALMENTE RIASSORBIBILE

SURGIPLASTER si riassorbe completamente, in un periodo che va dalle 4 alle 12 settimane, lasciandosi sostituire totalmente da tessuto osseo.

Il riassorbimento di SURGIPLASTER non provoca nessun aumento dei livelli di calcio nel sangue, che potrebbero determinare dei falsi positivi di iperparatiroidismo.

Il solfato di calcio, utilizzato nella forma corretta e sotto definite condizioni, ha caratteristiche intrinseche bioattive.

SURGIPLASTER non può essere, quindi, considerato un semplice riempitivo, ma, al contrario, è un materiale di riparazione ossea totalmente riassorbibile, che stimola in maniera attiva la crescita ossea attraverso la deposizione di un lattice bioattivo, simile ad un’apatite biologica.

OSTEOCONDUTTORE

SURGIPLASTER è un materiale osteoconduttore e favorisce la ricrescita di osso trabecolare con spazi midollari ampi; l’osso che si riproduce è osso trabecolare vitale.

La matrice del solfato di calcio, inoltre, favorisce la crescita dei vasi sanguigni e delle cellule osteogenetiche.

BATTERIOSTATICO

Un buon materiale dovrebbe inibire la proliferazione batterica nel sito ricevente. SURGIPLASTER, impedendo la crescita di batteri, consente anche la guarigione dei tessuti per seconda intenzione.

FACILMENTE MODELLABILE

Spesso il posizionamento dei comuni materiali da innesto è reso problematico dalla forma del difetto osseo e dalla tendenza di questi ultimi a migrare rispetto al sito.

SURGIPLASTER realizzato da Ghimas, una volta impastato, offre una migliore consistenza plastica che ne consente un più facile e più preciso posizionamento e modellazione sul difetto.

ECONOMICO

Nelle terapie rigenerative talvolta le aree di intervento sono molto estese ed il costo particolarmente elevato dei materiali da innesto possono scoraggiarne l’utilizzo.

Il costo di SURGIPLASTER è invece contenuto, tanto da consentire molti interventi normalmente evitati per ragioni di costo.

 

P30:
Versare un quantitativo di granuli, sufficiente per le necessità rigenerative, sul vassoietto in dotazione, richiudendo il flacone con il materiale non utilizzato. A contatto con aria e umidità, il solfato di calcio emiidrato si trasforma in diidrato. perdendo molte delle caratteristiche terapeutiche. Prelevare il liquido REGULAR con il contagocce dalla fialetta. Versare un po’ di granuli nel secondo vassoietto, incorporare un minimo di liquido per ottenere un impasto “a sabbia bagnata”, e mescolare fino ad ottenere una consistenza cremosa e densa. Durante l’impasto possono essere introdotte piccole quantità di polvere o liquido per perfezionarne la consistenza, oppure si può ridurre l’eventuale eccesso di liquido con una garza sterile ed asciutta in TNT.

E’ opportuno tamponare il sito ricevente con una garza sterile, in modo da controllarne il sanguinamento. Con l’aiuto di una spatola, riempire la cavità con un primo apporto di impasto appena ottenuto, comprimendolo sulle pareti con un quadratino di garza sterile in TNT (fig. 1-4) montato su una pinzetta con stop. Questo primo quantitativo di materiale avrà un effetto emostatico meccanico.

Completare il riempimento del difetto con ulteriori apporti di materiale di 2-3mm di spessore, avendo cura di comprimere con una certa forza ed accuratezza i vari strati, per non lasciare spazi vuoti tra l’uno e l’altro. L’ultimo strato deve riempire il difetto in eccesso, e va tamponato con quadrato di garza sterile in TNT impregnato con il liquido FAST, per avere un rapido indurimento.

Avvertenze: Prodotto MONOUSO. - STERILIZZATO ai raggi Gamma (25 kGy). - Non deve essere risterilizzato.

Se i bollini sulla confezione interna, che indicano la sterilità del prodotto, NON dovessero essere di colore rosso, non utilizzare il prodotto.

In base alla Dir. 93/42 il Dentista è tenuto a garantire la rintracciabilità del prodotto, ovvero Egli deve essere in grado di risalire al paziente a cui ha impiantato il prodotto.

Si consiglia di allegare l’etichetta del prodotto alla cartella clinica del paziente.

Controindicazioni: L’uso di SURGIPLASTER non presenta controindicazioni generiche salvo l’intolleranza individuale nei pazienti in cui si sia accertata una sensibilità specifica verso i componenti. Restano invece valide, in generale, tutte le controindicazioni tipiche della chirurgia orale e maxillo facciale. L’uso del prodotto è pertanto controindicato nei casi di infezione acuta o cronica in sede chirurgica, in corso di trattamento con immunosoppressori, nei pazienti immunodepressi.

Effetti collaterali: può provocare, in soggetti particolarmente predisposti, edema nel sito di impianto.

Note per la conservazione:
- Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza apposta sulla confezione.
- La confezione può essere conservata a temperatura ambiente (5-30°C).
- Conservare fuori dalla portata dei bambini.

Schede di sicurezza